Pubblicati i nuovi livelli reddituali per l’ANF: è ora possibile la presentazione dell’istanza telematica


L’Inps comunica i nuovi livelli reddituali per la corresponsione dell’assegno per il nucleo familiare, per il periodo dal 1° luglio 2019 al 30 giugno 2020.


I livelli di reddito familiare ai fini della corresponsione dell’assegno per il nucleo familiare sono rivalutati annualmente, con effetto dal 1° luglio di ciascun anno, in misura pari alla variazione dell’indice dei prezzi al consumo per le famiglie di operai ed impiegati. La variazione percentuale dell’indice calcolata dall’ISTAT tra l’anno 2017 e l’anno 2018 è risultata pari a +1,1%. In relazione a quanto sopra, sono stati rivalutati i livelli di reddito, nonché i corrispondenti importi mensili della prestazione da applicare, in vigore per il periodo 1° luglio 2019 – 30 giugno 2020.
Al riguardo, si rammenta che, a decorrere dal 1° aprile 2019, al fine di garantire all’utenza il corretto calcolo dell’importo spettante ed assicurare una maggiore aderenza alla normativa vigente in materia di protezione dei dati personali, le domande di assegno per il nucleo familiare dei lavoratori dipendenti di aziende attive del settore privato non agricolo devono essere presentate direttamente all’Inps, esclusivamente in modalità telematica, mediante uno dei seguenti canali:
– web, tramite il servizio on-line dedicato, accessibile dal sito www.inps.it, se in possesso di PIN dispositivo, di una identità SPID o Carta Nazionale dei Servizi);
– Patronati, attraverso i servizi telematici offerti dagli stessi, anche se non in possesso di PIN.
In sede di prima applicazione, le domande già presentate al datore di lavoro fino alla data del 31 marzo 2019 con il modello cartaceo ANF/DIP – SR16, per il periodo compreso tra il 1° luglio 2018 ed il 30 giugno 2019 o a valere sugli anni precedenti, non devono essere reiterate. Altresì, fino alla pubblicazione dei nuovi livelli reddituali, è stato possibile inoltrare esclusivamente le domande di ANF per il periodo di riferimento predetto (1° luglio 2018 – 30 giugno 2019) o per periodi pregressi. Ora dunque, è possibile la trasmissione dell’istanza telematica per il periodo 1° luglio 2019 – 30 giugno 2020.